DA NON PERDERE!

Il lago di Pilato (nella conca interna del monte Vettore), la catena del Gran Sasso, i monti della Laga e il monte Terminillo. Possibilità di vedere le stelle alpine, l’aquila reale, il falco pellegrino e la coturnice.


Lunga escursione che dal piccolo borgo di Foce sale al monte Vettore (la cima più alta dei Monti Sibillini) per scendere poi a Forca di Presta passando per il rifugio Tito Zilioli.

LUOGO DI PARTENZA Foce di Montemonaco, Ascoli Piceno
LUOGO DI ARRIVO Forca di Presta, Ascoli Piceno
REGIONE Marche
COMUNE Ascoli Piceno
AREA INTERESSATA Monte Vettore, Monti Sibillini
GRADO DI DIFFICOLTA’ EE
DIMENSIONI
Lunghezza: 14,7 Km
Durata: 6 ore e mezzo
DISLIVELLO
 Salita: 1502 m
 Discesa: 946 m
PERIODO CONSIGLIATO Tutto l’anno, in assenza di neve
CARTOGRAFIA SPECIFICA  Monti Sibillini – Società Editrice Ricerche
GUIDA SPECIFICA Monti Sibillini le più belle escursioni – Società Editrice Ricerche
SEGNALETICA
ACCESSIBILITA’ PER DISABILI No
RICETTIVITA’

Taverna della Montagna (Foce di Montemonaco)

La baita di Pilato (8 appartamenti e 6 camere per un totale di 60 posti letto; possibilità di campeggiare) www.labaitadipilato.it – La Cittadella (Montemonaco)

PUNTI DI ACCESSO
In auto: dall’A14, sia da nord che da sud, uscita San Benedetto del Tronto/Ascoli Piceno. Raccordo A11, proseguire in direzione Ascoli Piceno. Al termine dell’Ascoli Mare, imbocco SS4: dopo 35 km circa, svoltare a sinistra su SP237 (direzione Comunanza); poi svoltare su SP86 in direzione Monte Monaco. In località Pignotti, svoltare verso Foce (5 km).
Da Roma, sulla strada SS4, all’altezza della abitato di Mozzano svoltare a sinistra su SP237 (direzione Comunanza). Dopo 25 km svoltare su SP86 (direzione Monte Monaco). In località Pignotti, svoltare verso Foce.
PUNTI D’INTERESSE Centri abitati di Monte Monaco, Montefortino, Amandola, Chiesa di Sant’Angelo in Montespino (Montefortino), Chiesa di San Giorgio all’Isola (Montemonaco), Ascoli Piceno

www.caiascoli.it

1

Foce – Sella sotto il monte Banditello

Da Foce (940 m circa) si prende il sentiero 132 che inizia pochi metri a valle del laghetto, prima del paese. Il sentiero sale ripido nella faggeta, quindi prosegue sotto le pendici del monte Banditello, supera Fonte Fredda (1748 m) e raggiunge la sella a quota 1823 m.
2

Sella del Banditello – Cresta del Torrone – Monte Vettore

Dalla sella si prosegue sul filo del crinale. Giunti sulla cima del Sasso D’Andrè (2100 m) occorre scendere un breve ma ripido tratto fino a una selletta (2050 m circa); quindi si riprende a salire per l’ampio crinale. Oltrepassato il monte Torrone (2117 m, cima poco appariscente) la cresta si fa più affilata e occorre prestare particolare attenzione (il sentiero è poco inciso ed esposto). Con pendenza regolare si giunge in cima al monte Vettore (2476 m).
3

Monte Vettore, Rifugio Zilioli, Forca di Presta

Dalla cima si scende verso sud, si oltrepassa una vecchia croce e quindi, lungo cresta, si raggiunge la sella delle Ciaule, dov’è posizionato il rifugio Zilioli (2240 m). Per il sentiero marcato si prosegue verso il monte Vettoretto (2052 m), si oltrepassa la Croce Zilioli e infine si arriva a Forca di Presta (1535 m).

Richiedi il tracciato GPS dell’itineraio, inserisci il tuo indirizzo email e ti sarà inviato il link per scaricarlo:

Nome *

Email *