DA NON PERDERE!

Montemonaco, Montefortino, Amandola, Ascoli Piceno.


Bellissima escursione su una delle cime più importanti e panoramiche dei monti Sibillini. Frequentata e ricca di storia presenta un breve tratto attrezzato con cavo d’acciaio.

LUOGO DI PARTENZA Rifugio Sibilla sul Monte Sibilla
LUOGO DI ARRIVO Rifugio Sibilla sul Monte Sibilla
REGIONE Marche
COMUNE Montemonaco
AREA INTERESSATA Monte Sibilla, Monti Sibillini
GRADO DI DIFFICOLTA’ E
DIMENSIONI
Lunghezza: 11,5 Km
Durata: 4 ore e mezzo
DISLIVELLO
 Salita: 717 m
 Discesa: 717 m
PERIODO CONSIGLIATO In assenza di neve. Tarda primavera, estate, autunno
CARTOGRAFIA SPECIFICA Monti Sibillini – Società Editrice Ricerche
GUIDA SPECIFICA Monti Sibillini le più belle escursioni – Società Editrice Ricerche
SEGNALETICA
ACCESSIBILITA’ PER DISABILI No
RICETTIVITA’

Rifugio Sibilla (35 posti letto) www.rifugiosibilla1540.com

La baita di Pilato (8 appartamenti e 6 camere, 60 posti letto; possibilità di campeggiare, a 18 km dall’avvio del percorso) www.labaitadipilato.it.

PUNTI DI ACCESSO
 Da Montemonaco si segue la strada verso Isola San Biagio; raggiunto il valico, si abbandona la strada asfaltata per prendere la strada bianca (6 Km) che sale verso il monte.
PUNTI D’INTERESSE Centri abitati di Montemonaco, Montefortino, Amandola, Chiesa di Sant’Angelo in Montespino (Montefortino), Chiesa di San Giorgio all’Isola (Montemonaco)

www.caiascoli.it

1

Rifugio – Monte Sibilla

 Dal Rifugio Sibilla (1540 m) si prende il sentiero numero 155 che, con ripide svolte, sale alla sella sotto il monte Zampa (1785 m). Si segue la lunga e panoramica cresta sud-ovest, che in lieve salita raggiunge la “Corona”, fascia rocciosa che circonda la cima (2100 m circa). La si supera con l’ausilio di una catena (2 metri); sulla sinistra, dove il terreno diventa meno scosceso, sono visibili i resti della grotta della Sibilla. Ancora pochi metri e si è in vetta al monte Sibilla (2173 m). 
2

Monte Sibilla – Sella

  Si continua seguendo l’affilata cresta ovest (sentiero numero 156) che, verso nord, precipita nella valle del fosso le Vene fino a una sella (2129 m) tra la cima Vallelunga e la Sibilla, dove arriva la strada brecciata.  
3

Sella – rifugio Sibilla

Imboccando la strada si può far ritorno al rifugio Sibilla 1540.

Richiedi il tracciato GPS dell’itineraio, inserisci il tuo indirizzo email e ti sarà inviato il link per scaricarlo:

Nome *

Email *