DA NON PERDERE!

Monteleone di Spoleto – Chiesa e convento di San Francesco, imponente complesso strutturato a fine trecento in due chiese: la superiore e l’inferiore.


Si percorre il Sentiero di Pio IX, l’itinerario compiuto nel 1831 dall’arcivescovo di Spoleto Giovanni Maria Mastai Ferretti, futuro papa e santo, in fuga a causa dei moti rivoluzionari.

LUOGO DI PARTENZA
Tappa 1

Spoleto

Tappa 2

Ceselli

Tappa 3

Monteleone

LUOGO DI ARRIVO
Tappa 1

Ceselli

Tappa 2

Monteleone

  Tappa 3

Leonessa

REGIONI Umbria. Lazio
COMUNI Spoleto, Scheggino, Monteleone di Spoleto, Leonessa
AREA INTERESSATA Valnerina
GRADO DI DIFFICOLTA’
Tappa 1

E

Tappa 2

E

  Tappa 3

E

DIMENSIONI
Tappa 1

Lunghezza: 17 Km
Durata: 4 ore

Tappa 2

 Lunghezza: 20,7 Km
 Durata: 6 ore

  Tappa 3

 Lunghezza: 14 Km
 Durata: 4 ore e mezza

DISLIVELLO
Tappa 1 Tappa 2   Tappa 3
 Salita: 660 m

 Discesa: 710 m

 Salita: 1075 m

 Discesa: 460 m

   Salita: 250 m

 Discesa: 230 m

PERIODO CONSIGLIATO tutto l’anno
CARTOGRAFIA SPECIFICA Carta Escursionistica Monti di Spoleto e della Media Valnerina – Sezione CAI Spoleto
GUIDA SPECIFICA Salaria quattro regioni senza confini, Carsa, 2014
SEGNALETICA Presente
ACCESSIBILITA’ PER DISABILI Non adeguato
RICETTIVITA’ Da verificare. Difficoltà a Ceselli e Monteleone di Spoleto.
PUNTI DI ACCESSO
Spoleto: da Perugia S.S. 75 fino a Foligno poi in direzione sud S.S. 3 fino a Spoleto, da Terni S.S. 3 fino a Spoleto. Ceselli: da Spoleto S.S. 3 direzione nord fino ad indicazione S.S. 685 Norcia-Cascia, poi dopo il tunnel la prima uscita a destra S.R. 209 fino a Ceselli, da Terni S.R. 209 fino a Ceselli. Leonessa: S.S. 4 Salaria, poi S.S. 471
 www.umbriamobilita.it, www.cotralspa.it, www.trenitalia.com
PUNTI D’INTERESSE Centri storici di Spoleto, Ceselli, Monteleone di Spoleto, Leonessa

 

1

Tappa 1

Il trekking da Spoleto a Leonessa si dipana tra le regioni Umbria e Lazio, si effettua in tre giorni ed è inserito negli itinerari della Salaria. Nella prima tappa dal centro di Spoleto (304 m) si sale verso la Rocca Albornoziana e si attraversa il Ponte delle Torri; si prosegue poi salendo fino a Monteluco (800 m) dove è possibile visitare il Bosco Sacro, costituito da lecci plurisecolari e sede di eremi francescani. Raggiunta la Forcella di Castelmonte (950 m), che si affaccia sulla Valnerina, si scende poi all’antico castello di epoca medievale di Ceselli (278 m).
2

Tappa 2

Il secondo giorno, attraversato il fiume Nera, si sale a Monte San Vito, raggiungendo la Fonte di Campofoglio (1168 m) e si scende poi in prossimità delle ex miniere di ferro del Monte Birbone fino ad arrivare al caratteristico borgo di Monteleone di Spoleto (980 m), dove è esposta una copia della famosa biga, corredo funebre del VI sec. a.C. conservato al Metropolitan Museum di New York.
3

Tappa 3

Il terzo giorno, varcato l’antico confine tra Stato Pontificio e Regno delle due Sicilie (oggi tra Umbria e Lazio), il percorso si snoda lungo la valle del fiume Corno sotto le pendici dei monti Mòtola (1573 m) ed Aspra (1652 m) passando per i borghi di Villa Pulcini (845 m) e Villa Bigioni (922 m) fino a raggiungere Leonessa (966 m), città fondata dal re di Napoli Carlo I d’Angiò nel 1278 proprio con lo scopo di proteggere il confine.

Richiedi il tracciato GPS dell’itineraio, inserisci il tuo indirizzo email e ti sarà inviato il link per scaricarlo:

Nome *

Email *

Ceselli
Ceselli