DA NON PERDERE!

Chiesa di S. Egidio – La minuscola chiesa funge da santuario per le comunità di Cossito e di Casale colpite dal terremoto. Ogni anno vi veniva portata in processione l’effige del Santo in occasione della sua festa (1 settembre), per poi essere riportata negli anni pari a Casale e in quelli dispari a Cossito.


Un’escursione adatta a portatori di handicap con un giro verso la chiesa di S. Egidio nel Parco Nazionale del Gran Sasso Monti della Laga.

LUOGO DI PARTENZA Bivio a quota 1350 m, lungo la strada per Macchie Piane
LUOGO DI ARRIVO Stesso luogo del punto di partenza
REGIONE Lazio
COMUNE Amatrice
AREA INTERESSATA  Parco Nazionale Gran Sasso Monti della Laga
GRADO DI DIFFICOLTA’ T
DIMENSIONI
Lunghezza: 6,4 Km
Durata: 4 ore 
DISLIVELLO
 Salita: 75 m
 Discesa: 75 m
PERIODO CONSIGLIATO primavera inoltrata, fine estate
CARTOGRAFIA SPECIFICA Carte Escursionistiche Parco Nazionale Gran Sasso Laga Parco, oppure SER Ed., oppure CAI Teramo, Carta Escursionistica CAI Amatrice
GUIDA SPECIFICA No
SEGNALETICA Parziale
ACCESSIBILITA’ PER DISABILI Adeguato
RICETTIVITA’

Villaggio Lo Scoiattolo, Ponte Tre Occhi (Amatrice)
Bungalow 55 posti letto, Tel. 0746/826086 – 347/9402266

PUNTI DI ACCESSO
Strada SS4 Salaria, da Roma nuova uscita zona S. Giusta seguire indicazioni Amatrice; da est uscita Saletta
 sino ad Amatrice: www.cotralspa.it; bivio Saletta www.startspa.it
PUNTI D’INTERESSE Chiesa di S. Egidio, Opera di presa Enel, Bosco di S. Egidio

www.villaggioloscoiattolo.it – www.comune.amatrice.rieti.it

1

S. Egidio

Dalla frazione di S. Angelo si sale in auto verso Macchie Piane sino ad un bivio a quota 1350 m, in corrispondenza di un tornante, da dove inizia il percorso.  Si tratta di uno dei tanti stradelli realizzati nel dopoguerra dalla Società Idroelettrica Terni per raggiungere le opere di presa che intercettano le acque dei fossi che scendono nei versanti occidentale e orientale dei monti della Laga. Le acque sono immesse nel canale occidentale di gronda che, insieme a quello orientale (lunghi ciascuno oltre 20 km), alimentano il grande invaso di Campotosto, un bacino di oltre 300 milioni di metri cubi formato da ben tre dighe. Il percorso è stato utilizzato nel 2015 dal CAI di Amatrice in occasione dell’iniziativa dedicata all’handicap utilizzando il periodo autunnale, dove il bosco di S. Egidio si presenta in tutta la sua bellezza, nonché intensità e varietà di colori, tra le foglie di faggi, di castagni, di aceri e di ciliegi. Lungo il percorso s’incontra la Capanna Palara, rifugio del CAI di Amatrice ottenuto da una casetta della Società Terni confluita nell’Enel a seguito della nazionalizzazione.
 

Richiedi il tracciato GPS dell’itineraio, inserisci il tuo indirizzo email e ti sarà inviato il link per scaricarlo:

Nome *

Email *

La chiesa di S. Egidio
La chiesa di S. Egidio