DA NON PERDERE!

Museo della Sibilla, Montemonaco – Ospitato a Villa Curi, è uscito indenne dal terremoto ed oggi ospita molte opere d’arte provenienti dalle chiese inagibili del territorio.


Un bel giro in mtb nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, alla scoperta dei quattro storici borghi montani di Comunanza, Montemonaco, Montefortino ed Amandola.

LUOGO DI PARTENZA Comunanza
LUOGO DI ARRIVO  Comunanza
REGIONE Marche
COMUNI Comunanza, Montemonaco, Montefortino, Amandola
AREA INTERESSATA Parco Nazionale dei Monti Sibillini (in parte)
GRADO DI DIFFICOLTA’ MC/MC
DIMENSIONI
Lunghezza: 38 Km
Durata: 6 ore e mezza
DISLIVELLO
 Salita: 1000 m
 Discesa: 1000 m
PERIODO CONSIGLIATO tutto l’anno
CARTOGRAFIA SPECIFICA Carte Escursionistiche Parco Nazionale dei Monti Sibillini (parziale) del Parco oppure SER Ed.
GUIDA SPECIFICA No
SEGNALETICA Assente
ACCESSIBILITA’ PER DISABILI Non adeguato
RICETTIVITA’ Sì.

Comunanza: l’Ostello contiene 10 posti letto. Contattare Stefania Cespi al 333 4540176 – stefaniacespi@alice.it.
Hotel ristorante da Roverino, 44 posti letto, www.ristoranteroverino.it

PUNTI DI ACCESSO
Strada SP 237 e SP 238
www.startspa.it
PUNTI D’INTERESSE Centri storici di Comunanza, Montemonaco, Montefortino, Amandola

 

1

Da Comunanza a Caportornano

Da Comunanza (446 m), visitato il centro storico, si segue la S.P. 237 e al bivio si prende la strada per Montefortino, lasciandola per una brecciata che raggiunge il piccolo abitato di Capotornano (615 m), da dove inizia la cresta che corre parallela sopra la valle del fiume Aso.
2

Chiesa della Menderella

Superati gli abitati di Serra (664 m) e Collina (734 m), si passa vicino all’antica chiesa della Menderella (752 m) – detta localmente “Le Mennerella” – e alla diga Enel (862 m), alimentata dalle sorgenti del fiume Aso a Foce. L’ultimo tratto su strada asfaltata consente di raggiungere Montemonaco (972 m).
3

Chiesa di S.Angelo in Montespino

Discesi lungo la SP 83, si prende il bivio per Cerretana (765 m), proprio davanti al colle dove si trova l’antica chiesa di S. Angelo in Montespino, principale pievania del territorio montano nel medioevo.
4

Dai Tre Ponti ad Amandola

Si scende su uno sterrato di cresta fino ai Tre Ponti per risalire poi a Montefortino (590 m). Si prosegue su strada asfaltata e al bivio dopo il ponte di S. Giacomo sul fiume Tenna, si prende la sterrata per Corazza e, superato il torrente Lera, si giunge al bivio della SP 83 che si percorre fino a salire ad Amandola (500 m).
5

Da Piandicontro a Comunanza

Dal piazzale Mercato si scende al fiume Tenna che si attraversa su un caratteristico ponte a schiena d’asino, per risalire alla zona industriale di Piandicontro, alla fine della quale si prende una sterrata che passa per l’eremo francescano della Madonna delle Grazie (465 m). Dopo Salvi e S. Pietro in Castagna, si prosegue su strada asfaltata fino a Comunanza (446 m).

Richiedi il tracciato GPS dell’itineraio, inserisci il tuo indirizzo email e ti sarà inviato il link per scaricarlo:

Nome *

Email *

Montemonaco
Montemonaco